ORIGINI - I.G.T. Beneventano Falanghina
Motivazioni del nome: Per mai dimenticare le nostre radici e tramandare questo immenso patrimonio ai nostri figli.

Immagine: Mese di Aprile (particolare). Miniatura tratta dal calendario di Charles d'Angouleme, XV secolo. Bibliotheque nazionale de France, Parigi.

Motivazioni: Nella società feudale, il bacio suggella i contratti tra persone, sul modello che lega il vassallo al signore. Il bacio cortese fra il signore e la sua dama non è che una trasposizione del bacio feudale, in questo caso il suggello del matrimonio.
Nei calendari dei mesi, il mese di aprile e maggio interrompono la raffigurazione dei lavori rurali con scena signorile. Nel calendario di Charles d'Angouleme del XV secolo, il mese di aprile è presentato con una coppia signorile in un giardino che rappresenta la natura. Nel calendario medievale la primavera è il tempo dell'amore, della natura, della coppia.


Scheda tecnica

Vitigno: Falangina 100%.
Vinificazione: Raccolta manuale dei grappoli dal 15 settembre in poi; pigiadiraspatura, pressatura defecazione del mosto e fermentazione a 18 °C. La fermentazione alcolica si è svolta nel corso di 20-25 giorni e nel corso dell'inverno il vino ha subito una parziale f.m.l. I recipienti utilizzati per la fermentazione e la conservazione sono esclusivamente di acciaio inox.
Contenuto alcolico: 12 gradi
Ph: 3,34 AT 5,21
Estratto: 20,3 g/l Zuccheri 1,1 g/l
Colore: giallo paglierino, brillante.
Odore: Fine gradevole, con sentori di frutta e fiori bianchi.
Sapore: Asciutto e morbido, con retrogusto gradevolmente amarognolo
Acostamenti: Antipasti - frutti di mare - Primi piatti della cucina campana - si abbina bene alle pietanze di pesce.
Servizio: temperatura consigliata 8 - 10 °C.